azienda.jpg
Autofficina Torresan

Fiore all’occhiello della Lignano turistica

Dal 1962 al servizio del cliente 

Gli inizi e l'infanzia

A soli 14 anni Livio si trasferì a Torino per intraprendere la professione di fornaio. Negli anni Cinquanta il mondo agricolo cominciava ad essere stretto per i giovani ed ecco allora che Livio trovò lavoro a Torino come fornaio dove rimase per circa 5 anni.
 
Nel luglio del 1961, a 21 anni, si trasferì a Lignano Sabbiadoro entrando a lavorare in un’officina meccanica in via Tolmezzo, l’unica zona sviluppata. Sfortuna volle che qualche mese dopo fu vittima di un grave infortunio sul lavoro che richiese un paio di mesi per la guarigione. Erano gli anni in cui a Lignano era esploso il turismo, pertanto anche l’economia girava con il vento in poppa.
 
 

La nuova sede

Nel 1962 si mise in proprio, subentrando all’officina di via Tolmezzo, non più come dipendente, ma come titolare. 
 
Nel 1963/64 si trasferì a Lignano anche la sua la famiglia, venne messa in vendita la piccola azienda agricola di Cinto Caomaggiore e presero in gestione il distributore di benzina Esso di via Tolmezzo. L’altro fratello Umberto, secondogenito, ha lavorato fino alla pensione a Lignano nel distributore di benzina all’ingresso della penisola mentre la sorella Maria, dopo tanti anni di attività nella stazione di servizio Esso, ha cessato l’attività andando in pensione.
 
Nel maggio del 1965, a seguito del grande sviluppo turistico della località, l’officina di via Tolmezzo è venuta a trovarsi in un centro fortemente abitato, per cui si è visto costretto a portarsi in periferia e di conseguenza affittare dei nuovi locali. 
 
Nel 1970 Livio si unì in matrimonio con Giuliana Marchiori, divenendo ben presto sua validissima collaboratrice. Da questa unione nacquero 4 figli, due femmine e due maschi. Eccoli in ordine cronologico: Cinzia, Giuliano, Liviana e Nico, attualmente tutti inseriti a pieno titolo nell’azienda di famiglia. “Quattro sono i miei figli – dice Livio – come le quattro stagioni, infatti rappresentano con la loro data di nascita le quattro stagioni.”
 
Nel 1977 oramai l’officina di Livio si era inserita a pieno titolo nel tessuto sociale lignanese, ma da tempo stava meditando di poter disporre di una officina tutta sua, ecco allora approfittando di una nuova lottizzazione artigianale in corso nelle vicinanze di via Lovato, acquistò un ampio appezzamento dove realizzò il suo tanto desiderato sogno.
1.jpg
2.jpg

I giorni d'oggi

Ad oggi vi è presente un grande fabbricato di oltre 2.100 mq di coperto, per mostra auto con antistante un ampio piazzale, mentre nella parte retrostante nei capannoni trovano idonea sede: autofficina, carrozzeria, elettrauto e gomme, revisione auto periodiche, insomma tutti i servizi relativi alle autovetture. Dispone pure di un fornito magazzino ricambi. Ma non è ancora finito tutto: l’autofficina dispone pure di tre mezzi per soccorso stradale.
 
Il numero civico di questo complesso è il 126 di viale Europa. Tanto per citare un banale esempio all’interno di questo complesso si trovano ben 19 ponti sollevatori e dove lavorano 16 persone fisse, in più il pool dei famigliari: al reparto officina sovraintende Giuliano, Cinzia come responsabile clienti, Liviana alla contabilità e Nico responsabile delle vendite, mentre Livio è sempre presente, il primo ad arrivare in officina e l'ultimo a chiudere, mentre la moglie Giuliana ora si vede saltuariamente, ma entrambi amano osservare con orgoglio i figli che lavorano con l’entusiasmo e la serietà dei genitori.
01.jpg

Scopri le nostre auto usate